EROTICISMO SELVAGGIO – Crampi e spasmi / Gocho Versolari, poeta

 

Ho abbassato il sole al mio sesso.
Crampi.
Spasmi.
Al mio corpo
i raggi ondulati lo dissolvono
e mi attraversano il petto
i raggi diritti dell’estate;
quando il dolore è finito
il piacere lento e potente inizierà:
colui che si distilla
nell’alambicco della propria sofferenza.
Il sole sarà una signora
nuda, appetitosa.
Più tardi sarà un uomo
e offrirò la mia anima, i miei seni e la mia vulva
al fallo in fiamme
fabbro del vulcano.
Più tardi il sole
sarà di nuovo una fanciulla
e troverò un modo per scappare
prima che io diventi
su una pira ardente e malinconica.
Il cielo si trasforma in uno stagno
dove non smetto di pescare
pesce di fuoco,
pesce di cenere,
mirti infuocati
e mele di oro grigio
come la tua pelle.

 

alya_by_photoport-d6z7f1z

GOCHO VERSOLARI

Comenta. Comenta. Son importantes tanto las caricias como las bofetadas.

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.