«Solo l’amore vince la morte» / Gocho Versolari, poeta

I picchi del pomeriggio
erano acuti:
pugnali ridenti che una volta
si nutrivano di colli suicidi,
nelle meandri
nelle mente del pazzo;
nelle barbe del vecchio.
Nella tua veste trasparente
ora tu prendi i consigli del pomeriggio
e ancora sorridendo
avvicinali al collo.
Solo l’amore vince la morte
dici mentre una goccia di sangue
Leggero come le calendule del sole,
Si pulisce sulla pelle superficiale.
Solo l’amore vince la morte
tu ripeti e poi
porto via l’arma cosmica
e io gemiti di paura mentre ti butti
sulla sabbia bagnata del tempo.
Non resisti quando ti spoglio
mentre guardi i tuoi occhi socchiusi
caricato con twilights e lumache
che esploderà alle carezze
animale e morbido
dissonante e blu.
Il sesso macchia gli alberi
e ci vedremo amarsi,
giganti eterei trasparenti
agli ingressi del tramonto.
La morte
sfuggirà alle estremità
e lì troverà rifugio
e continuerà a guardarci.
ansimante.
Ti addormenti tra le mie braccia
e alzo barriere
morbido come la tua pelle
e i tuoi silenzi.

 

5122_by_talionn_ddo49ef-fullview

GOCHO VERSOLARI

Comenta. Comenta. Son importantes tanto las caricias como las bofetadas.

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.