Farai sesso bestiale con il vecchio che vive nell’estremo nord / Gocho Versolari, poeta

 
Un vecchio vive nell’estremo nord
che quando passi
a piedi nudi e in abito verde,
ti guarda a lungo con i suoi occhi:
due agnelli fuggono dai bacini
e ti seguono
e ti seguono
lungo il marciapiede affollato
di arbusti, sicomori e campi di grano.

Tu cammini concentrato sui fiori,
tra le ellissi degli uccelli di ottobre,
nel sogno acquatico dei tuoi piedi nudi
e non noti gli occhi del vecchio
che corre vicino a te e si nasconde nella fronda;
non smettono di guardarti,
e prendi dal tuo corpo
fetas raffinati di te stesso
qui arrivano delicatamente
a l’uomo dall’estremo nord.

Con loro costruirà la tua silhouette,
ti chiederà di cucinare un agnello
nel vecchio forno a legna
quello con il suo soffietto rotto
qui copre le stanze di fumo.

Il tuo doppio nell’estremo nord
indosserà un grembiule di fiori,
cucinerà cantando
e farai sesso con il vecchio oste
mentre la notte entra nel tuo ventre solitario
e fiori scuri si aprono dietro le finestre.

Il giorno dopo
tornerai giù dal marciapiede;
gli occhi del vecchio saranno un paio di uccelli
prenderanno ciocche di capelli
cercando di evitare
con il calore corporeo del tuo doppio
il freddo lontano di dicembre.

Il vecchio dall’estremo nord aspetta
che a mezzogiorno
tu torni a casa sua con il vero corpo
poi gli occhi del vecchio esploderanno
sarà un paio di cerchi grigiastri
chi avrà visto nel mondo da molti anni
la tragedia di ogni alba
quando il sottile bagliore dei tre
carico sulla schiena grosso e tarchiato
la luce della prima alba.

 

no_title_61_by_ABrito

GOCHO VERSOLARI

Comenta. Comenta. Son importantes tanto las caricias como las bofetadas.

Este sitio usa Akismet para reducir el spam. Aprende cómo se procesan los datos de tus comentarios.